A…Lei.

D’inverno, ce ne andremo in un piccolo vagone rosa

con i cuscini blu.

Staremo bene. Un nido di pazzi baci riposa

in qualche soffice angolo.

Tu chiuderai gli occhi, per non vedere, dai vetri

ghignare le ombre delle sere,

queste arcigne mostruosità, plebaglie

di neri démoni e neri lupi.

Poi sentirai la guancia scalfita…

Un piccolo bacio, come un ragno folle,

ti correrà per il collo…

E tu mi dirai: «Cerca!» inclinando la testa,

e perderemo tempo a cercare quella bestia

– che così tanto viaggia…

In treno, 7 ottobre [18]70.

Arthur Rimbaud

Annunci