Tag

, ,

 

L’uomo ha creato muri, muri di cemento, muri di carta , muri spirituali, muri, muri, muri … in cui cerca di confinare tutto ciò che non vuole affrontare, che gli disturba la vista, che gli ricorda di avere un cuore. Non c’è separazione, non c’è divisione, non c’è confine fra uomo e Dio e fra uomo e uomo ma l’uomo divide e separa, chiude e crea tante piccole scatole in cui spesso la luce non arriva. Ma c’è una Luce paziente, pronta a infiltrarsi in ogni crepa, ogni spiraglio, anche nel più piccolo forellino perché tutto è luce e la luce non può essere oscurata a lungo.

Aldo conosce quella Luce, ne ha visto appena il fulgore nel suo Domma e ora in un altro uomo e in quanti con lui scambiano un sorriso, una parola. Forse per questo il duro marmo del portico, il freddo di notti piene di vento, la pioggia o il sole sono il suo porto sicuro, il suo mondo, la sua casa, perché da lì può vedere il raggio della “sua” luce che un giorno lo avvolgerà con tutto il suo splendore.

Annunci