Parrocchia San Carlo da Sezze

Si parte dal buio: le donne si recano al sepolcro quando ancora la luce piena non si è manifestata, ancora le tenebre insidiano la voglia di sperare, di credere che non sia tutto finito. Quante volte ci ritroviamo così, avvolti in un manto d’incertezza, intabarrati nella nostra paura di perdere qualcosa: un lavoro, un’amore, un’amicizia, la vita stessa, forse. È allora che scatta la ricerca, il cui punto di partenza è un senso assente, un ignorare: “non sappiamo dove l’hanno messo”. Abbiamo perso Gesù, la verità, ci siamo lasciati prendere la mano dalle idee correnti, da soluzioni facili, da scorciatoie che ci hanno condotto sull’orlo dell’abisso, sul baratro delle visioni monche, insufficienti. Proveniamo dal nostro disordine morale, dal caos delle opinioni relative, e troviamo, nel sepolcro, nel luogo dove il Cristo ha deposto le sue membra lasciando le tracce di un passaggio, un ordine inedito, le bende, il suo sudario…

View original post 130 altre parole

Annunci