Tag

, , , , ,

Tutto è ciclico, la vita è un ciclo: si nasce, si cresce, si vive, si muore.
Ci sono cicli per ogni cosa, alcuni si aprono, altri si chiudono, ci sono grandi momenti di euforia e momenti di crisi personale e non, per fortuna le cose cambiano altrimenti che noia! Anche se a volte la noia è preferibile al vivere sul filo del rasoio. La vita ti sorprende sempre e non c’è mai un lato buono o uno cattivo, c’è un lato e basta, è il nostro cuore che decide come vederlo. I cicli non hanno lunghezza nonostante i detti popolari, le cose vanno come devono andare sta a noi prenderle per il verso giusto, percepire il cambiamento e cambiare per non rimanere al palo ma progredire.
Negli ultimi anni ho vissuto intensamente, non posso lamentarmi, non c’è stato tempo di annoiarsi, ora sono stanca, mi sento arida e invecchiata, è tempo di fermarsi, ritrovare la via del cuore, entrare, raccogliere i pezzi, mettere in ordine, fare pulizia, spalancare le finestre per far entrare aria nuova, aprire il cancello al Giardiniere perché sostituisca la terra sfruttata e resa arida con terra nuova e fertile, annaffiare e seminare perché germogli ancora quanto c’è di buono nel nucleo essenziale sepolto dall’aridità sopraggiunta. Ecco tornare all’essenziale di me e di chi ho incontrato, delle esperienze vissute, per superare e perdonare… me che ho lasciato incustodita la mia casa, alla facile preda dei ladri e renderla di nuovo accogliente per chi ha avuto la pazienza per rimanere accanto nell’inverno, in attesa di una nuova primavera che verrà e già sento l’energia del germoglio agitarsi.
Si è tempo di rassettare, mettere i colori e ricominciare… da me: ama il prossimo tuo come te stesso, né più, né meno, ma non c’è prossimo se non c’è una porta da aprire, sempre quella del cuore, altre vie non conosco e me ne vanto.
Stella Maria

Annunci