Piccolo amore

Tag

,

Piccolo amore, piccolo amore
che pena quelli con un grande amore
quelli con la pistola in mano
se guardi un altro oppure ci lasciamo…
che bella novità
la prossima carezza che verrà.

Piccolo mondo
dove ti prendo
e piccolo tornare sorridendo
piccolo letto
dove puoi dormire
che è un altro modo poi di far l’amore
e stare insieme a te
con tutta la dolcezza che c’è in me.

Ma in fondo son parole
che il giorno che ti ho perso
chissà che cada a pezzi
l’universo
e non farei che dire
e non saprei che fare
di tutti i giorni che ti ho detto amore.

Di tutti i giorni che ti ho detto amore
di tutti i giorni che ho pensato amore
di tutti i giorni che ho inventato amore
sognato amore
cantato amore
di tutti i giorni che ti ho detto amore
di tutti i giorni che ti ho scritto amore
piccolo amore, non c’è niente al mondo
più grande in fondo
di questo amore
che piano piano muove i tuoi capelli
e si risveglia nei tuoi occhi belli
e che ogni giorno come fosse il primo
si guarda intorno come un bambino.

Piccolo amore, piccolo amore
che bravi quelli con un grande amore
verrà l’inverno e chi ci vuol male
per noi non sarà niente di speciale
e se ci lasceremo sarà per poco, sai
ci rivedremo.

Ma queste son parole
che il giorno che ti ho perso
chissà che cada a pezzi l’universo
e non farei che dire
e non saprei che fare
di tutti i giorni che mi hai detto amore.

Di tutti i giorni che ti ho detto amore
di tutti i giorni che ho pensato amore
piccolo amore, non c’è niente al mondo
più grande in fondo
di questo amore.
Di tutti i giorni che ti ho detto amore
di tutti i giorni che ho pensato amore
di tutti i giorni che ho inventato amore
sognato amore
cantato amore
di tutti i giorni che ti ho detto amore
di tutti i giorni che ti ho scritto amore
piccolo amore, non c’è niente al mondo
più grande in fondo
di questo amore
che muove l’aria e muove i tuoi capelli
e si risveglia nei tuoi occhi belli
e che ogni giorno come fosse il primo
si guarda intorno come un bambino.

(Roberto Vecchioni, da Io non appartengo più)

Esodo

Tag

, ,

Alto, inviolabile, in faccia al pubblico,
nel vento che sa di fiori e zagare,
sopra i coturni che lo fan vecchio,
stanco, invincibile
Nel frastagliato di luce e bosco,
lasciando indietro l’ombra di Antigone,
che morirà di non aver saputo
mentire al cuore
Accecato dalla luce di Dio
che viene a prenderlo,
saluta Edipo sorridente all’inganno della terra,
alla fatica del mare;
e chi l’ha visto sa che una voce dal cielo,
forse dentro di lui lo chiamava:
Continua a leggere

Il miracolo segreto

Tag

,

Non lo facevo così brutto
questo disgraziato istante,
ma sulla fine della vita
se ne dicono poi tante;
tu c’hai tutti i tuoi diritti
e avrai tutto calcolato,
ma lo dico con rispetto
non mi sento preparato:

Ho lasciato indietro tante, tante cose da finire
e mi basterebbe un anno per poterle ancora dire
Si lo so che con il tempo
non si gioca a rimpiattino,
ma lo fermerai per tutti
tranne per il mio destino:
Continua a leggere

Mi porterò

Tag

,

Tu non credere che non ci pensi mai,
se dicessi il contrario ti mentirei,
nello specchio mi inchioda il ritratto di Dorian Gray:

quando i giorni passati s’innebbiano,
ed il tempo si conta per attimi,
caccio via con la mano dagli occhi la polvere;
e mi prende quell’ansia dei marinai,
quando il vento e la vela tradiscono,
ma paura di perdermi non ne ho e dove andrò:
mi porterò,
porterò via con me ogni bacio che mi hai dato,
che mi lasciava senza fiato;
mi porterò,
porterò dietro i figli come una ferita
innamorati della vita.
Vi porterò
e vi terrò
dove sarò
o non sarò.

Continua a leggere

Sui ricordi

Tag

, , ,

Non ricordarmi per i giorni
del sole alto e dei ritorni
da quella specie di trionfi
e l’emozione e gli occhi gonfi:
Non ricordarmi quando ho vinto
e mi spingeva forte il vento
e si fermavano i paesi
un mare di accendini accesi:
Dimentica le mie parole
che han fatto piangere e sognare,
scegliere il falso e il vero verde
e han fatto vincere chi perde

Non ricordarti del mio cuore
quando ne aveva più bisogno,
l’arcobaleno di furore
che ti strozzava in gola un sogno:
Non ricordarmi per l’amore
quando era facile il destino,
quando frenavo un soffio al cuore
con il tuo corpo lì vicino,
E ci chiudeva gli occhi il lume
l’ultimo bacio sul tuo seno,
e ci svegliava stretti assieme
la prima stella del mattino:
Continua a leggere

Le mie donne

Tag

,

Simone de Beauvoir sorrise
e la notte dal cielo schizzò via,
il suo cuore batte forte
come batte forte la poesia,

e Maria Teresa prese
la sua matita del silenzio,
Rosa Luxemburg gridò
“Per tutti gli uomini nel vento”
Come fiori in un deserto dei miracoli
le mie donne non si piegheranno mai
Da mia madre ho preso il cuore
e non l’ha mai voluto indietro,
le parole, le sue parole
come petali sparsi in un roseto,
dalle figlie ho imparato l’alba
e la solitudine del tramonto,
l’allegria da consumare
fosse pure per un solo momento
La mia donna ha combattuto con le nuvole
dietro l’orizzonte della verità,
senza un tonfo di speranza e con i brividi
di portare in seno quello che sarà;

Continua a leggere